Ultimo aggiornamento Domenica 08.03.2020
  PARTNER
E' aperta la campagna pubblicità di RPF. Lo sport costa sempre di più e le risorse sono difficili da reperire... Se hai un'azienda produttiva o di servizi, o conosci un'imprenditore interessato... entra a far parte dei nostri PARTNER. Contattaci via e-mail a info@rpf.it . Grazie per il contributo che ci offri.
 
BIASOLA VOLLEY REGGIANA PALLAVOLO FEMMINILE STORY
Correva l'anno 1979 quando a S. Rigo, nell'omonimo parco, nasceva la Polisportiva Biasola.
Le finalità inserite sin dallo statuto originario, vedevano in primo piano la promozione dello sport di base e l'associazionismo giovanile. Calcio, pallavolo e podistica sono le attività praticate fin da subito.
Il settore pallavolo ha iniziato un cammino proprio, dotandosi di una struttura organizzativa, di tecnici, dirigenti e, ovviamente giocatori.
Un servizio per tutte le famiglie della zona di S. Rigo e Coviolo che ben presto ha iniziato ad arricchirsi di qualità.
Nel 1987 inizia un ciclo che in sei anni porta il gruppo a vincere il campionato di seconda divisione, di prima e partecipare al campionato regionale di serie D.
Gli anni '90 vedono la prosecuzione del gruppo di vertice sponsorizzato da G3 Accessori Auto, ma non registrano una particolare qualità sul settore giovanile.
Chiuso il ciclo G3, la Polisportiva Biasola vive fasi alterne e, dopo una retrocessione in seconda, riconquista la categoria principe dei campionati provinciali, contestualmente alla promozione in seconda divisione del secondo gruppo.
Siamo nel 1997. Fino a questo momento, il settore pallavolo è stato gestito dal presidente della Polisportiva assieme ad Acinelli Giuliano, il fondatore. In questa stagione, a fianco di Giuliano, troviamo Alessandro Rossi che assume il ruolo di Direttore Sportivo. Viene stretto un accordo con il Progetto Giovolley e si dà il via al settore giovanile. Vengono create 2 under 14 e un gruppo under 16 che ben presto hanno iniziato a dare soddisfazioni. Dalla collaborazione con Giovolley arriva la società Reggiana Pallavolo Femminile che prende in carico la prima divisione e diviene subito campione provinciale U18.
Nello stesso anno viene anche conquistato il titolo provinciale U16 UISP e nel proseguo del cammino si arriva fino ad un terzo posto nazionale.
Nella stagione successiva, 2000/2001, il gruppo giovane si riconferma vincendo due titoli provinciali U19 (sia Fipav che UISP), arrivando al 2° posto nazionale UISP e, vincendo la prima divisione con conseguente conquista della serie D. In questa stagione Alessandro Rossi diventa responsabile del Progetto Giovolley e al fianco di Giuliano Acinelli troviamo Andrea Prandi nel ruolo di Direttore Sportivo e Walter Barozzi presidente di RPF.
Nella stagione 2001/2002 Silvano Badodi succede a Barozzi nella presidenza di RPF, si registra ancora una vittoria nel campionato U19 provinciale, seguito da un terzo posto regionale mentre la serie D, alla sua prima esperienza, conquista il diritto a disputare il campionato di serie C giungendo al secondo posto, al termine di una stagione esaltante.
Nella stagione 2002/2003 la serie C, troppo inesperta, cede e torna in D. Continua il lavoro sul settore giovanile che conquista il terzo posto in U17. Sono gli anni della collaborazione con Primavera, un accordo che in quattro anni permetterà alle due società di migliorare l'impegno sul giovanile e raggiungere traguardi ambiziosi con le squadre di serie.
Nel corso della stagione 2003/04, viene fondato il BIASOLA VOLLEY, società destinata a prendere il posto della Polisportiva Biasola e continuare la sua attività a fianco di RPF. L'attività in questa stagione sportiva viene coadiuvata da una nuova figura: il Direttore Tecnico, occupata da Mauro Giglioli. La prima squadra vince la serie D in maniera perentoria (una sola sconfitta nella stagione) mentre una giovanissima U19, si classifica al secondo posto perdendo la finale a Montecchio.
La stagione 2004/2005 getta le basi per profondi cambiamenti. La serie C, pensata per effettuare un campionato da protagonisti, con l'acquisizione di giocatrici importanti, non riesce ad arrivare oltre l'ottavo posto e, anche a causa di problemi con sponsor la stagione si è rivelata più dura del previsto. Come spesso accade, dalle ceneri di un'annata fallimentare, nasce un nuovo corso.
Scambiati con la Canottieri Ongina i diritti della serie C con quelli della D, abbiamo ricostruito la squadra con le nostre giovani atlete, mantenendo due giocatrici esperte che hanno creduto nel progetto: Anita Cocconi e Sara Gabbi e abbiamo rinforzato ulteriormente il settore giovanile. Secondi nell'Under16 e nell'Under18 provinciale, al girone vincenti con l'Under13 mentre la terza divisione ha conquistato la seconda.
Alla fine della stagione, è stata interrotta la partnership con Primavera in quanto la società si è fusa con il PGF LIFE e ha impostato un percorso autonomo. Forti dell'andamento della stagione precedente, per il 2005/2006 abbiamo continuato sulla stessa linea, mantenendo un gruppo giovane in prima squadra e puntando ancora sul settore giovanile. Sono state creati 2 gruppi U13, 2 U14 e abbiamo affidato il ruolo di Direttore Tecnico a Vezzadini Alessandro, allenatore della prima squadra. Il resto è attualità.

  Indietro
  PARTNER
Aggiungi anche tu i tuoi messaggi nella sezione "Forum" che si trova alla voce "Bacheca" del sito!!!
Vai alla Nuova sezione sondaggi
 
Per informazioni sul sito: web.rpf@rpf.it